Buono Pasto vs Mensa Diffusa

Scopri le Differenze e i Vantaggi

Se stai considerando le opzioni per fornire i Buoni Pasto ai tuoi dipendenti, potresti esserti imbattuto nel servizio Pasto Convenzionato o Mensa Diffusa.

Ma cos’è esattamente il servizio di Mensa Diffusa? E che differenza c’è con i più comuni Buoni Pasto cumulabili? Entrambi i servizi offrono vantaggi unici, ma è importante comprendere le differenze per fare la scelta migliore per la tua azienda.

Mensa Diffusa o Pasto Convenzionato: l’evoluzione della tradizionale mensa interna

La Mensa Diffusa consiste in un servizio personalizzato di locali e ristoranti convenzionati che sostituiscono la mensa interna aziendale.

I dipendenti possono consumare il pasto solo nei giorni lavorativi e durante la pausa pranzo, seguendo gli orari prestabiliti dall’azienda stessa.

La spendibilità è limitata alla rete di locali convenzionati, generalmente selezionati su misura per l’azienda e vicini alla sede lavorativa.

A differenza del Buono Pasto cumulabile, che fino a 8€ giornalieri (nel caso di buoni elettronici) non concorre alla formazione del reddito, il servizio Mensa Diffusa non prevede alcun tetto giornaliero.

L’azienda paga a consuntivo solo le prestazioni effettivamente erogate e, in caso di mancato utilizzo della prestazione da parte del dipendente, non vi è diritto ad alcuna compensazione.

Buono Pasto Cumulabile: flessibilità e libertà di spesa

D’altro canto, i Buoni Pasto Cumulabili rappresentano un vero e proprio sussidio al reddito che consente ai dipendenti di acquistare pasti o generi alimentari presso una serie di esercizi convenzionati, come ristoranti, bar, supermercati e delivery online.

Diversamente dal servizio di Mensa Diffusa, i Buoni Pasto hanno un valore facciale prefissato e possono essere accumulati nel tempo, offrendo massima flessibilità e libertà di spesa.

Vengono erogati dall’azienda sulle presenze ed i giorni effettivamente lavorati dal dipendente nel mese precedente e, nel limite di 8€ giornalieri, sono esenti da tassazioni e oneri contributivi.

Quale servizio scegliere?

La decisione tra Buoni Pasto e Mensa Diffusa dipende dalle esigenze specifiche della tua azienda e dei tuoi dipendenti.

Se valorizzi la flessibilità e la libertà di scelta dei dipendenti, i Buoni Pasto potrebbero essere la scelta migliore. Se invece preferisci offrire l’esperienza di un pranzo completo e di una vera pausa fuori dal luogo di lavoro, il Servizio di Mensa Diffusa potrebbe essere più adatto.

Considera le opzioni di Gestione Integrata

Con i sistemi full online di 360Welfare, puoi gestire facilmente entrambe le opzioni in modo integrato: Buono Pasto cumulabile e servizio di Mensa Diffusa possono infatti coesistere in un’unica tessera ed essere gestiti attraverso un’unica App.

Scegliendo questa tipologia di servizio “misto”, l’azienda può, ad esempio, stabilire di erogare il servizio Mensa Diffusa a tutti i dipendenti la cui prestazione lavorativa viene svolta presso la sede aziendale ed erogare invece i Buoni Pasto ai lavoratori in trasferta. L’azienda può, altresì, abilitare il servizio di mensa diffusa per tutti i dipendenti e scegliere di erogare il buono pasto a coloro i quali non possano (o non vogliano) usufruire della mensa diffusa, offrendo un servizio totalmente personalizzato sulle specifiche esigenze dell’azienda.

In conclusione, sia la Mensa Diffusa che i Buoni Pasto Cumulabili offrono vantaggi distinti e la scelta tra i due servizi dipende dalle esigenze specifiche della tua azienda e dei tuoi dipendenti.

Contattaci per esplorare entrambe le opzioni, i nostri Welfare Specialist sono a tua disposizione per offrirti una consulenza gratuita e guidarti verso la soluzione che più si adatta alle tue esigenze aziendali!