Fringe Benefit 2024

Welfare aziendale: nuovi vantaggi per i lavoratori e le aziende

Il benessere dei lavoratori e delle loro famiglie è un tema di crescente rilevanza nel contesto aziendale. Con le recenti modifiche legislative introdotte dalla Legge di Bilancio 2024, sono state confermate significative novità in merito ai fringe benefit e alle soglie di non concorrenza al reddito, offrendo opportunità concrete di vantaggi fiscali per i dipendenti, specialmente per chi ha figli a carico.

In particolare, la recente legge ha confermato l’aumento della soglia di esenzione fiscale per i fringe benefit a € 1.000 per tutti i dipendenti e a € 2.000 per i dipendenti con figli a carico, inclusi:

  • figli nati fuori dal matrimonio ma riconosciuti
  • figli adottivi o affidati

È necessario che i datori di lavoro rispettino l’obbligo di richiedere il codice fiscale dei figli e che i lavoratori siano adeguatamente informati su come ottenere e sfruttare al meglio tali vantaggi, promuovendo così una maggiore conciliazione tra lavoro e famiglia.

Questo incremento della soglia di non concorrenza al reddito dei fringe benefit rappresenta un’importante misura a favore di tutti i lavoratori, consentendo loro di migliorare il work life balance e aumentare il potere di acquisto. È bene ricordare che superare il limite di esenzione fiscale comporta la tassazione dell’intero importo e alla perdita dei vantaggi precedentemente ottenuti.

Per le aziende, l’utilizzo dei fringe benefit può essere un valore aggiunto, consentendo di premiare dipendenti, clienti o fornitori, attrarre nuovi talenti e migliorare il benessere aziendale complessivo. Tali buoni possono essere utilizzati come omaggio o premio, risultando completamente deducibili secondo le disposizioni previste dall’Art. 108 comma 2 del T.U.I.R., relativamente alle spese di rappresentanza.

Cos’è esattamente il fringe benefit?

Il fringe benefit, o benefit accessori, sono vantaggi extra che un datore di lavoro offre ai dipendenti oltre al salario base. Questi possono assumere varie forme, come assicurazioni sanitarie, buoni acquisto, auto aziendali, abbonamenti palestra, e così via.

Chi può beneficiare dei fringe benefit?

Tutti i dipendenti di un’azienda possono potenzialmente beneficiare dei fringe benefit. Tuttavia, con le modifiche legislative recenti, i dipendenti con figli a carico hanno accesso a una soglia di esenzione fiscale più elevata, il che rende i fringe benefit particolarmente vantaggiosi per le famiglie.

Quali sono i tipi comuni di fringe benefit offerti dalle aziende?

I fringe benefit possono essere molto vari, e dipendono spesso dalle politiche aziendali e dalle esigenze dei dipendenti. Alcuni esempi includono assicurazioni sanitarie, assegni familiari, bonus vacanza, auto aziendali, abbonamenti palestra, supporto per l’istruzione dei figli, e molti altri. Tra i fringe benefit più comuni troviamo senz’altro i buoni acquisto. Spendibili per fare la spesa, per lo shopping quotidiano o per il rifornimento di carburante, i buoni acquisto rappresentano la forma di welfare aziendale più apprezzata dai dipendenti, in quanto consentono un’ampia libertà di scelta e utilizzo.

Alcuni brand del nostro Buono Acquisto

Qual è l’importanza dei fringe benefit e del welfare aziendale nel contesto attuale?

Il welfare aziendale gioca un ruolo sempre più importante nel contesto aziendale attuale. Non solo aiuta a migliorare il benessere dei dipendenti e delle loro famiglie, ma può anche essere un vantaggio competitivo per le aziende nell’attrarre e trattenere talenti.

Le aziende sono obbligate a introdurre il welfare aziendale?

Non tutte le aziende sono obbligate per legge a offrire welfare aziendale. Tuttavia, in alcuni settori o in base a specifici Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro (CCNL), il welfare aziendale può essere obbligatorio o fortemente incentivato. Come evidenziato nell’articolo di Secondo Welfare, il welfare originato dalla contrattazione collettiva interessa quasi il 20% dei dipendenti (quasi 2,9 milioni di persone) e circa il 14% delle imprese “coperte” da CCNL firmati da Cgil, Cisl e Uil.

Quali sono i CCNL che prevedono il welfare aziendale?

Scarica la scheda per scoprire i CCNL interessati, quali sono le obbligatorietà previste e le relative scadenze!

Scopri come funziona il fringe benefit

Per comprendere al meglio le opportunità legate ai fringe benefit, ricevere informazioni sulle nostre gift card e per approfondire i benefici del welfare aziendale, ti invitiamo a contattarci per una consulenza gratuita con i nostri welfare specialist. Siamo qui per aiutarti a cogliere appieno le opportunità offerte dal welfare aziendale e a supportare il benessere dei tuoi dipendenti e della tua azienda.